Centro residenziale e commerciale

Tavarnuzze, Firenze / 2000
Architettura, Privati

mostra altro

Il lotto si sviluppa tra il fiume Greve, la Statale Cassia e il centro di Tavarnuzze, una piccola frazione alle soglie del Chianti. Il programma – residenze con piano terra a uso commerciale – risponde alla necessità di realizzare spazi e percorsi di uso pubblico per rivitalizzare i fronti urbani posti lungo la statale. L’edificio ha una volumetria che dipende dalla demolizione dei precedenti manufatti industriali dedicati a depositi carburanti. Il volume segue la curvatura del fiume, e si assottiglia fino al limite stradale, dove la testata minore riprende proporzioni e caratteri dell’antico edificio antistante per ricercare continuità con il contesto urbano. Lo scalone sul fronte principale raggiunge la quota di accesso alle residenze, dove una piazza pubblica longitudinale ospita nuovi percorsi urbani e aree di sosta. Il primo piano, quello di copertura della parte commerciale sottostante, si stacca da terra con un aggetto di 8 metri. Il basamento in pietra si smaterializza nel rivestimento in rame acidato che uniforma in un volume continuo il tetto a falde: il rivestimento richiama le sfumature della vegetazione, mentre gli affacci sono disposti sui fronti come se l’edificio fosse costruito per stratificazioni successive.

LuogoTavarnuzze, Firenze
Progetto2000
CommittenteBruno Cecchi S.p.A.
Prezzo€ 8.000.000
Sistemi ElettriciXenia S.r.l., Alessandro Lepri
Sistemi MeccaniciStudio Mancini
StruttureVega Ingegneria
Superficie Lotto6.600 mq
Superficie Costruita5.256 mq
Volume17.500 mc