Padiglione Italia a Rio+20

Rio de Janeiro - Brasile / 2012
Esibizioni, Ricerca

mostra altro

In occasione della Conferenza indetta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile, Rio+20, che si è svolta a Rio del Janeiro dal 13 al 22 di giugno, Archea Brasil ha progettato il Padiglione Italia su incarico del Forum das Américas per il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, allestito all’interno del Parque dos Atletas, area riservata e destinata alle rappresentanze istituzionali dei Governi partecipanti e a primarie aziende internazionali.
Il Padiglione Italia, concepito come un semplice volume di circa 1000 mq, ospita presentazioni ed eventi seminariali volti a sottolineare le eccellenze del Made in Italy e i progressi e le attenzioni dedicate dal nostro Paese alle politiche legate alla sostenibilità. Al suo interno sono esposte ricerche e contributi progettuali nell’ambito internazionale,  nati negli ultimi anni dalla collaborazione con il Ministero dell’Ambiente Italiano.
Coerentemente con i principi di sostenibilità e tutela dell’ambiente, oggetto del messaggio veicolato dal Padiglione Italia a Rio +20, tutti i rivestimenti, gli arredi, gli espositori e gli elementi di supporto utilizzati per la realizzazione del padiglione sono stati rigorosamente selezionati per rispondere ai criteri di ecosostenibilità; esternamente, il fronte dell’edificio è rivestito con canne di bambù che lasciano spazio, sul retro, a una cortina di pannelli fotovoltaici in grado di produrre la quasi totalità del fabbisogno energetico dell’edificio durante le ore di attività diurne. All’interno della struttura temporanea tutti gli arredi, gli espositori e gli elementi di supporto alle presentazioni sono prevalentemente realizzati in cartone riciclato e materiali riciclabili. Una gigantografia dell’immagine satellitare del Rio delle Amazzoni riveste l’intera superficie calpestabile del padiglione. Il sistema espositivo e di comunicazione è interamente realizzato attraverso monitor e video proiezioni che consentono di ridurre al minimo la produzione di supporti cartacei.
Grandi cilindri di tessuto e corde sospese definiscono gli spazi, più o meno chiusi, in cui si svolgono le attività principali del padiglione.
Oltre alla reception e all’area conferenze il padiglione accoglie, infatti, tre mostre significative nell’ambito della ricerca sulla sostenibilità ambientale e urbana. Tra queste, “Habitar a Comunidade” illustra, attraverso la proiezione di animazioni, immagini e video interviste, il progetto di ricerca realizzato da Archea Associati, con il contributo degli studi Favero & Milan e mOa, per l’individuazione di nuove strategie di rigenerazione delle Favelas di Babilônia and Chapéu Mangueira a Rio de Janeiro. Questa ricerca è accompagnata dall’omonimo volume edito della casa editrice Forma.

Rio+20: Marco Casamonti, Architect at University of Genova from Responding to Climate Change

 

ProgrammaPadiglione espositivo (Parque dos Atletas, Barra da Tiyuca, Rio de Janeiro, Brasile)
LuogoRio de Janeiro - Brasile
Progetto2012
Impianti termotecniciPannelli fotovoltaici: Enel Green Power
Superficie Costruita1000 mq