Profilo

PROFILO

Fondato a Firenze nel 1988 da Laura Andreini, Marco Casamonti e Giovanni Polazzi, Archea è un network di oltre 80 architetti, operativi in sei differenti città – Milano, Roma, Pechino, Dubai, San Paolo, oltre la sede originaria di Firenze. Nel 1999, ai fondatori si è associata Silvia Fabi, coordinatrice delle attività di progettazione dello studio. Gli interessi e le attività di ricerca di Archea Associati muovono dal paesaggio alla città, dall’edificio al design e, pur essendo incentrati sull’architettura, i progetti spaziano dalla grafica all’editoria – con la direzione e redazione della rivista internazionale di architettura “Area” – dalle mostre alla ricerca applicata. La complementarità tra le diverse attività incentrate sulla composizione in relazione alle varie scale del progetto aprono una costante riflessione critica sui temi della costruzione dell’architettura. Oltre alla ricerca in ambito progettuale ogni associato dello studio svolge una parallela attività nelle Facoltà di Architettura di Firenze e Genova, dove l’architetto Marco Casamonti è Professore Ordinario della cattedra di Progettazione Architettonica e Urbana.
Dal 2008 Archea ha scelto di adottare il sistema di gestione ISO al fine di ottimizzare e razionalizzare i processi gestionali e produttivi del progetto, garantendone un costante livello di qualità.
Lo studio è quindi certificato UNI EN ISO 9001 dall’organismo di certificazione Moody International, sia per l’erogazione di servizi di progettazione architettonica, sia per la direzione lavori.
Lo studio, nel corso degli anni, è stato invitato a importanti concorsi in Italia e all’estero risultando vincitore, tra gli altri, del concorso per l’Edificio Uffici Pirelli ex Ansaldo a Milano, del concorso per il Museo Archeologico sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria e del concorso ad inviti per la realizzazione di una torre multifunzionale alta oltre 90 metri nel centro di Tirana, attualmente in fase di costruzione.
Molti i riconoscimenti internazionali e la partecipazione, attraverso le opere costruite, a più rassegne della Biennale di Architettura di Venezia. Tra i progetti più significativi sia in ambito pubblico che privato: la Biblioteca comunale di Nembro, la trasformazione dell’ex Magazzino Vini del porto di Trieste, la nuova Cantina Antinori a San Casciano Val di Pesa, il Centro Diurno Disabili di Seregno, l’UBPA B3-2 Pavilion al World Expo 2010, il Green Energy Laboratory per la Jiao Tong University di Shanghai e la città della ceramica presso Li Ling (Hunan), in Cina.

DSCN1806Picture-028Studio-FirenzeARCHEA BRASILE_HARMONIA_interiorStudio-Milano

Curriculum ARCHEA

Laura Andreini (Firenze, 17 giugno 1964), Marco Casamonti (Firenze, 13 aprile 1965), Giovanni Polazzi (Firenze 19 dicembre 1959), architetti, laureati presso la Facoltà di Architettura di Firenze, fondano nel 1988, nella stessa città, lo Studio Archea a cui si associa nel 1999 Silvia Fabi.
All’attività principale legata alla sperimentazione in ambito progettuale e alla realizzazione di architetture a diverse scale di intervento, dall’oggetto, all’edificio, al progetto urbano, ogni associato dello studio affianca un’integrata attività di ricerca nell’ambito disciplinare della progettazione architettonica all’interno di diverse Facoltà italiane di Architettura. In particolare, Marco Casamonti è professore ordinario di Progettazione Architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Genova e Laura Andreini è ricercatrice presso la Facoltà di Architettura di Firenze. Tale attività è stata accompagnata negli anni da un intenso lavoro di approfondimento e riflessione critica sui temi dell’architettura divulgato attraverso saggi e scritti pubblicati su libri e riviste in Italia e all’estero, l’organizzazione e la costruzione di mostre, eventi, workshop inerenti il progetto. Dal 1997, Marco Casamonti è direttore responsabile della rivista internazionale di architettura “Area”. Dal 1999 al 2013 è stato condirettore con Paolo Portoghesi della rivista “Materia”; dal 2006 al 2008 è stato direttore scientifico della Fondazione “Annali dell’Architettura e delle città, Napoli”.
Lo studio ha realizzato una serie di opere di architettura che, oltre ad essere state pubblicate sulle principali riviste e libri a livello internazionale, sono state selezionate per importanti rassegne e mostre di architettura. Archea ha partecipato a molti tra i più importanti concorsi e consultazioni nazionali e internazionali di architettura ottenendo numerosi riconoscimenti e premi: nel 1999 ha ottenuto il terzo premio per la nuova sede della Facoltà di Architettura di Venezia. Nel 2001 e nel 2002 è finalista nei progetti per le stazioni dell’Alta Velocità di Torino e Firenze e nel 2003 risulta tra i nove gruppi italiani selezionati dall’Immobiliare Novoli per la costruzione di un isolato nelle aree ex-Fiat di Firenze. Nel 2004, con l’architetto Rafael Moneo, viene chiamato a partecipare al concorso per il nuovo Palazzo del Cinema di Venezia. Nel 2005 vince il concorso ad inviti per la realizzazione di una delle 10 torri all’interno del masterplan per il nuovo centro di Tirana. Nel 2005 vince il concorso internazionale ad inviti promosso da Pirelli Re e Morgan Stanley – ex-aequo con Michael Maltzan Architecture – per l’ex area Ansaldo di Milano nell’area Grande Bicocca. Nel 2007 si classifica al secondo posto nell’ambito del concorso per il “Parco della musica e della cultura di Firenze” e dal 2006 partecipa a svariati concorsi in Cina tra i quali, nel 2011, l’importante progetto del Meixi Lake Cultural Center di Changsha.
Nell’ambito di esposizioni ed eventi lo studio partecipa, organizza e progetta numerose mostre ed eventi. Nel 1996, con il Centro Divertimenti  Stop Line di Curno (BG), lo studio viene invitato a partecipare alla sezione italiana della VI Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia; nel 2002, con la Casa a Leffe, è selezionato alla Mostra Internazionale sull’Architettura di Pietra e alla Rassegna Italiana di Architettura di Tokyo intitolata “Dal futurismo al possibile futuro”; nel 2008 il progetto della Biblioteca di Nembro è selezionato per la mostra organizzata dal Design Museum di Londra e nel 2010 è esposto alla mostra “AILATI Riflessi dal futuro” nell’ambito della XII Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia. Nel 2011, il MuBe, Museo Brasiliano di Scultura di San Paolo del Brasile, ospita la mostra monografica “ARCHEA Sustainable Landmarks”, presentata nel 2012 al T Art Center di Pechino.
Tra i progetti realizzati vi sono la nuova Biblioteca Comunale di Nembro e il Campeggio Albatros di San Vincenzo, Livorno, del 2007. Nel 2008 viene inaugurata la Libreria Edison a Livorno, nel 2009 il nuovo Municipio di Merate, Lecco, e la Biblioteca e Auditorium Comunali di Curno, Bergamo. Nel 2010, nell’ambito dell’Esposizione Universale, Archea realizza il padiglione B3-2 nell’area Urban Best Practices di Shanghai. Nel 2011 viene ultimato l’ampliamento e la riqualificazione della sede aziendale della Perfetti Van Melle di Lainate, Milano; nel 2012 viene inaugurato il Green Energy Laboratory di Shanghai. Sono appena stati portati a termine la nuova Cantina Antinori a San Casciano Val di Pesa, il Centro socio educativo di Seregno, l’International Grape Exhibition Garden di Yanqing e la Liling World Ceramic Art City in Cina.  Sono in corso i cantieri della Torre di Tirana, Albania, UAE, della Shangri-La Winery e della Chang-li Winery, in Cina, e della trasformazione dell’ex Magazzino Vini del porto di Trieste.

Attualmente nelle sei sedi di Firenze, Milano, Roma, Pechino, Dubai, San Paolo, lavorano circa novanta collaboratori provenienti da diverse regioni e università del mondo.